Pubblicato il

Il Mondo

Mi affaccio alla finestra e li vedo.

Splendidi, scintillanti, luccicanti di macchine ad alte prestazioni. Brillano le carrozzerie così come i denti e le camicie, bianche, immacolate. Giovanette su tacchi vertiginosi, seminude, i capelli fluenti sbatacchiati a destra e sinistra.

E ridono tutti.

Li guardo e penso che il mondo è loro. E forse per questo ridono sempre. Loro sono i vincenti, quelli che senza alcuna battaglia si sono conquistati il primo posto.

Un pezzo di me ancora si dice che il mondo è di tutti, che non è prerogativa solo di alcuni. Ma la visione dalla finestra non può essere confutata: il mondo è di chi se ne fotte degli altri, di chi tira dritto per la propria strada di profumi e balocchi, calpestando i cadaveri altrui, usandone i corpi come ponti di passaggio sulle acque melmose delle difficoltà, delle brutture, dei dolori.

Il mondo è loro. Perchè loro in questo mondo di dissonanze insopportabili ed insormontabili ci vivono bene, ci sguazzano. E, mentre altri si tormentano nella ricerca di una equità, di una pulizia etica, loro conficcano tacchi appuntiti e lancette di orologi costosi nei cuori tramortiti di chi non ha più la forza di sussussare una richiesta di aiuto.

Il mondo è loro e io non ne posso godere. Il mondo è loro e io posso solo guardare.

Il mondo è loro e io qui non ci posso più stare. Non è posto per me.

Annunci

20 risposte a “Il Mondo

  1. Luigi

    Esistono almeno due mondi: quello esterno che vediamo con gli occhi e quello interno, che viviamo nel cuore. Qual’è quello reale?

  2. E’ l’apparenza, questa è l’apparenza. Se gratti solo un po’ sotto l’apparenza si aprono voragini. E nessuno ne è esente… poi certo, vivere con maggior leggerezza aiuta ma questo un problema dentro di noi, non fuori.Secondo me

  3. cavallogolooso ⋅

    Se decidessimo di non sopravvivere da subito, il forte non avrebbe nessuno da sfruttare. E il più forte che sopravvive, dovrebbe iniziare a COLLABORARE. Tenerci in vita serve a fotterci fino all’ultimo respiro. Quando nessuno muore in miniera per loro, scendono dai tacchi alti. Quando nessuno va in catena di montaggio per loro, le macchine scintillanti non escono da nessuna parte.
    Ma qualcuno ha deciso di darci l’istinto di sopravvivenza: la mia teoria è (eh, non crederai mica di cavartela con uno sano di mente!) che se ad una LIEVISSIMA soglia di vita-non-felice ci suicidassimo (in modo indolore e veloce) , qualcuno dovrebbe iniziare a ragionare: chi farà fatica per me? Chi farà il lavoro sporco? E se stessi male io? E se migliorassimo le condizioni PER TUTTI contemporaneamente?

    Pensa alla scena surreale ovunque: mi opprimi: zac. Sparisco. Allora opprimi un altro: zac, sparisce. Allora ne opprimi altri 30. Poi non c’è nessuno. E devi inziare a zappare, a scavare, a sollevare il peso, a curare qualcuno o te stesso, devi imparare a capire, a sapere, a comprendere gli altri, a non fraintenderli … altrimenti … ZAC .

    La sopravvivenza ci fotte tutti.

  4. KnockOut ⋅

    “…quelli che senza alcuna battaglia si sono conquistati il primo posto”

    “… tira dritto per la propria strada di profumi e balocchi”

    “..loro in questo mondo di dissonanze insopportabili ed insormontabili ci vivono bene, ci sguazzano.”

    “…mentre altri si tormentano nella ricerca di una equità, di una pulizia etica”

    Sei stata grande, grande, grande !. Hai sintetizzato con cruda realtà come e perché questo paese, questa società sono falliti.

  5. r.

    E brava tilla che sa il fatto suo.

  6. r.

    Però, mi chiedo, dove cazzo abiti? Sono stato anch’io una di quelle belle camicie bianche. Sono stato da una parte e dall’altra di quella cosa. Ora sto dalla parte giusta, quella dove ti inculano tutti i giorni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...