Pubblicato il

Signoruccio mio… ma che fai? Mi ti ammosci?

Mi vai a ravanare là nella fogna in cerca di cosa?

Che qui ciai un diamante grezzo da intagliare a tuo piacimento.

Lo vedi che poi mi ti intristisci? E tutta la fatica che fo io per rizzarti? Indove va a finire?

Guarda, per punirmi per i tuoi errori, ho deciso che oggi uscirò sfidando il sole e il caldo dimmerda.

E mi flagellerò pure. E renderò Via degli Stronzi come il cammino di Santiago.

Spargerò il verbo del mio Savonarola preferito dicendo a tutti: “Ricordati che sei un coglione!”.

Poi dì che non ti amo come un ravanello ama la sua insalatina.

Tu pensa alla tua Tillatitilla che si occupa lei di farti le carezzine al prepuzio del cervello.

E ricordati del pc.

 

Annunci

4 risposte a “

  1. Scendi o sali ‘ndo te pare.!
    (cit.)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...