Pubblicato il

“Ti sono ogni giorno più grato perchè rendi giustificata la mia atavica misoginia”.

E’ la cosa più bella che tu mi abbia mai detto.

Non mi sentivo così tanto amata da quando, anni or sono, mi dicesti:

“Tu non sei una qualunquista, sei una qualunque”.

Sogno che arrivi il giorno in cui riuscirò a dirti che ti amo per sentirti rispondere:

“E sticazzi?”.

Annunci

11 risposte a “

  1. cavallogolooso ⋅

    credo che qui ci sia in moto un gioco ironico tra più di due persone… quindi magari non è casa mia e sparo cazzate. Però questo post mi ha fatto venire in mente che da questo punto di vista partono ragionamenti sulla giustizia.
    Tu sei una donna e le donne le conosci. Io ho una sorella, una vera rompicoglioni e di quello stampo ne conosco alcune altre, rare e quasi mai di quel livello, ma ne conosco.
    Sai, forse, di cosa sia capace un certo tipo di donna (mentre non ho mai riscontrato lo stesso tipo di escalation in un uomo: differente, ma non lo stesso: più semplice, più banale, come siamo quasi sempre noi altri, no?) … inizia con una fisima, insiste, poi alza la voce, poi grida, poi non molla, non molla non molla non molla (e i testimoni ambosessi possono spesso dire che NON ha ragione) finché non le arriva un ceffone.
    Perché NULLA altro la ferma.
    Puoi magari andartene, per civiltà, rifiutando un non-dialogo fatto tra te ed un muro di gomma urlante.
    Ma ti segue.

    Nella mia vita mi è successo anche questo: mi seguiva, entrava nel mio spazio vitale (1mq) per tanto ho solo messo avanti la mano, per cui venendo avanti (e decidendo di non fermarsi, come davanti ad un qualsiasi palo per strada) ci è andata contro. E indovina? “mi hai picchiata”.

    Questo succedeva 20 anni fa, per carità, ma il suo nocciolo è quello, non è cambiata. E’ una prepotente isterica, ed esercita questo potere di prevaricazione quasi solo con i familiari più accondiscendenti (io e mia madre) … Mi sono dovuto chiudere in cucina e ci sono ancora i segni (il buco) sulla porta dei calci che ci dava su (la nonviolenza vale solo nei nostri confronti) … e i vicini che chiamavano perché urlava troppo. Ovviamente quando una donna urla, chi è lo stronzo? Il cretino che si deve rinchiudere in cucina per riuscire a far da mangiare senza avere un cane che abbaia intorno.

    Ecco, io solitamente penso che le donne siano completamente superiori in tutto agli uomini, totalmente in grado di portare avanti la specie senza maschi. Ma c’è un rischio: che si distruggano tra loro.

    Tutto questo pistolotto per? Per dire che a volte una semplice testimonianza passiva, da osservatore, di molte realtà, senza nemmeno esserci dentro e subire (a parte che subisce anche l’osservatore) ti porta a vedere un sacco di casi di donne che “ti tirano a cimento”. E che non ho mai visto NESSUNA tecnica nonviolenta funzionare meglio di un ceffone. Che non ho MAI dato.

    • Qui c’è un bellissimo gioco tra due persone che si conoscono come le proprie mutande e a modo loro si vogliono bene.

      Ad ogni modo concordo con ogni tua singola parola. Prova a darlo un ceffone. Almeno una volta provaci.

      • Non so, io sono stramba, forse non è molto il caso di darmi retta. Ma tante volte nella vita mi son sentita dare rabbiosamente della stronza quando davvero non c’era stato nulla di stronzo in me, tranne il non voler essere accondiscendente o usata in un modo che non mi piaceva.
        Poi ho imparato che chi incolpa altri dei propri problemi e ha bisogno di accusare altri di stronzaggine è meglio o mandarli a cagare e lasciarli nel nulla (se si può), se non si può preferisco far comprendere ESATTAMENTE cosa significa il mio essere stronza, in modo che la differenza sia ben chiara.

      • cavallogolooso ⋅

        Per fortuna non serve più. Poveretta, sta messa peggio di me… però è vero che quando le lasci quello spazio si prende il giardino e tutta la casa. Mi dispiace, tutto sommato, che stia imparando in qualche modo a contare solo su sé stessa… ma è brutto perché mi si zitellifica invece di capire il limite dei coglioni così da non valicarlo senza giustificato motivo. E sarebbe bello aiutarla. Se avesse la vaga idea di cosa sia dovuto e scontato e cosa no e quindi degno di gratitudine (che non significa inchinarsi, ma nemmeno pretendere).

        Non serve più.
        Se poi parli di altri schiaffi in giro per il mondo… uno, piccolo e borghesissimo, sta per partire. E nessuno capirà che è motivato, purtroppo, nemmeno se lo spiego.

      • Borghesissimo mi piace. Mi piace un casino.
        Sono sempre stata contraria alle spiegazioni. Contrarissima. Qui è tutto -issimo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...