Pubblicato il

Poi mi si chiede perchè oggi me rode er culo.

Quello prende la moglie e la scaraventa dal balcone. Così. “Ciao cara”.

Poi leggo che era pure andata dall’amante del marito per parlarle e tentare di tenersi quel fior fiore d’uomo. Sto capolavoro d’essere.

E che, nonostante le ripetute violenze, per “amore” non l’aveva mai denunciato.

Per carità, io non sono una persona molto sana. Però cazzo, dovrei davvero cominciare a impartire lezioni di autostima alle donne. Per quello ho tutte le qualifiche necessarie.

Poi dici perchè me rode.

 

Annunci

48 risposte a “

  1. Vittima e carnefice/tacito consenso/amore malato/tollera un po’ che poi passa/ma sai, sa amare così!/non vedo&non sento/i lividi?sono perché ti amo troppo/tu sei la mia femmina!!!…. al diavolo!.. e ‘sti cazzi.
    Mi rode e tanto

    • Germoglia mia, guarda io mi sento una cojona impotente. Qualche sera fa ero a casa di un’amica. Di punto in bianco mi si mette a piangere disperata a causa di un uomo (un cojone), mentre le parlo mi squilla il cellulare e mi chiama l’amica siciliana in preda al suo primo attacco di panico in mezzo alla strada che non riusciva più ad andare nè avanti nè indietro. E per cosa? Un uomo (n’antro cojone). Perchè i miei occhi li vedono così, solo dei cojoni. Ed è una cosa che più di tanto io non riesco a comprendere. Perchè a guardare bene la realtà, io per un uomo, escludendo mio padre, non ho mai sofferto in vita mia. Mai. Quindi non riesco a comprendere fino in fondo.

      • Tilla mia cara, escludendo mio padre, per cui andrebbe ancora coniato un termine appropriato, ho due figli maschi (due tesoruccibastarducci, core di mamma!), comprenderai la mia responsabilità riguardo al genere umano. Ieri ero su skype con un’amica, vedova di un cojone mega, che l’ha lasciata con tre figli e debiti, e cosa faceva mentre si parlava? massaggiava con n’altro (da me si dice così) cojone “guarda come son figo”. Lei languida, che mi dice: “Tu non puoi capire, mi fa sentire viva, bella!”…ecchecazzo!!! Ma si può! “…vive separato in casa”, giustifica lei, “Sai, problemi di soldi. E poi, ha chiuso anche con l’altra…Ama solo me!!!” Oddioooooooo, Tillaaaaaaaaa. No, io non c’ho capito nulla… né di uomini e né di donne.

      • Macchenesò. Io a volte penso che se una persona non è mai stata amata davvero per quello che è, non è in grado di comprendere la differenza. Io, padre a parte o forse proprio causa padre, ho avuto quell’amore e non mi accontento di una virgola di meno. Anzi, te meno pure. Non lo so, non ho spiegazioni.
        Del resto, come dico costantemente, berlusconi continua a stare lì, quella è la dimostrazione lampante dello stato delle cose.

  2. liù ⋅

    Non riuscirò mai a capire questa tipologia di donne che addirittura vanno a parlare con l’amante del marito.
    Mi sforzo ma non comprendo proprio e non c’è amore che tenga!
    A me non mi rode! Mi fanno incazzare proprio!

  3. bakanek0

    Ecco, sì, incazziamoci con questa “tipologia di donne”, noi che siamo tanto meglio e a noi non succederebbe mai!

    • No bakanek0, io l’unica donna della “tipologia” con cui mi incazzo è mia madre. Con lei mi incazzo molto seriamente.
      Poi mi incazzo con le donne che educano i figli a cocco di mammuccia bello, fomentando l’idea d’essere stocazzo.
      Poi mi incazzo con le donne che ti puntano il dito addosso perchè sei una troia e non una santa che la troia la fa solo di nascosto e poi va in chiesa.

      • bakanek0

        In realtà la risposta era per liù.
        Ho visto donne perdere ogni dignità per un uomo. E uomini perdere ogni dignità per una donna. Amici, persone in gamba. L’amore è anche dipendenza, purtroppo. Poi, si ha la possibilità di aprire gli occhi, e liberarsi dalla dipendenza. Ma non tutti riescono.
        E a me non fa incazzare chi non riesce.

      • E’ che la dipendenza (che io amo moltissimo!) non la scambio mai per amore. Forse questo è il succo del mio discorso personale.
        No no non mi incazzo, è come se mi incazzassi con la donna catapultata dal balcone.
        Mi incazzo semmai con la cultura che è tutta intorno a quel balcone.
        Sennò è come dire “se te metti la minigonna non ti lamentare che t’hanno violentata”.

      • gelsobianco ⋅

        perfetto il commento
        tilladurieux
        luglio 1, 2013 alle 1:22 pm

    • liù ⋅

      Ti posso garantire che con il carattere che mi ritrovo a me non potrebbe mai capitare ,e non solo perchè sono sposata da 44 anni, ( mi sono sposata a 15 anni) ma anche se fossi stata molto più giovane non avrei mai permesso a nessun UOMO di trattarmi da straccio o di mettermi le mani addosso. Nemmeno se fossi stata innamorata persa,per fortuna l’ orgoglio è sempre stato più forte di me.

      • bakanek0

        Beata te che sei forte! Purtroppo ci sono anche le persone meno forti, persone fragili, e anche persone forti ma che, in determinate circostanze, si lasciano sopraffarre. Persone. Non tipologie. E prendono le botte. Magari, ci lasciano la pelle. E a te fanno incazzare!

      • liù ⋅

        Mi fanno incazzare proprio perchè arrivano a farsi ammazzare! il mio incazzamento è amore e dolore per una donna come me che viene massacrata perchè era innamorata o addirittura per non essere lasciata.Sono forte solo da questo lato bananeK0 solo per orgoglio,ma sono fragile in troppe cose,

      • bakanek0

        Mia cara, ora ci capiamo! Tutti abbiamo le nostre fragilità, e un grammo di comprensione per gli altri aiuta a vedere le cose da prospettive diverse dalla solita nostra visuale, io credo. In amicizia, ti saluto 🙂

      • Me sa che compirò la svolta radicale, che pendo sempre un po’ di qua e un po’ di là.
        Che belle ste donne che leggo.

  4. bakanek0

    Anche perchè, Tilla, a settembre ci dobbiamo sposare, e io sono una donna molto esigente 😀

  5. bakanek0

    E perdona il francesismo!

  6. Ma che belle a starvi a vedè… che qui in giardino, un bel bicchierino tutte insieme ci starebbe bene. Ah! se le donne malate d’amor andato a male, sapessero, quant’è bella la vita a ricominciare, se pur a fatica.
    Genziana e orzata

  7. cavallogolooso ⋅

    eppure ‘sta mania di andare col bastardo ce l’avete sempre avuta eh … io ne ho solo 39 ma, asilo a parte, ne ho viste scegliere settimana per settimana, sempre il bastardo, sempre lo stronzo … e PROPRIO per le sue caratteristiche di maschio alfa in grado di spaccare crani, fisicamente o metaforicamente, detentore o potenziale detentore di potere raggiunto con un qualche genere di forza. E poi ovviamente questo si è manifestato anche nel rimanente 90% della sua essenza: il potere, se non è tuo, non è al tuo servizio, ma ti rende servo. Io desidero il re buono e saggio, ma è più ragionevole aspettarsi, da chi ha il potere, che lo usi a proprio vantaggio.

    gna gna gna stronzochissenefregalosoancheio.

    Io posso solo dire che sono stato attonito testimone della sofferenza di ragazze e donne che amavo: le avrei amate io, ma loro volevano qualcosa d’altro. Nonappena ho avuto la luce negli occhi dello stronzo sicuro di sé, subito le cose sono cambiate ma… in fondo io un bastardo vero non lo sono… in fondo io non risolvo le cose spaccando crani e “avendo ragione di” in senso fisico. E quindi sai la noia?

    E poi però sai la noia mentre voli giù dal terrazzo, dalle scale, sugli stipiti delle porte, oppure semplicemente nella violenza psicologica dell’isolamento da prigione-in-casa? Raramente sono stati dei “te l’avevo detto” … mi sarà capitato al massimo alle medie. Ma per qualche atavico motivo questa cosa succede. Succede che vi annoiate, soprattutto, sia prima che dopo.

    Trovo meravigliosamente forti le donne che riescono a tentare di ragionare con un’altra donna per spiegarle cosa vogliono salvare, a prescindere da quanto ho detto (e purtroppo l’ho visto così tante volte che non è che devo chieder scusa… io ho sofferto nel vedersi perpetuare infinite volte lo stesso rituale autolesionista) … donne eccezionali. Non credo di conoscere uomini che non abbiano fatto la stessa cosa – se hanno deciso di farla per salvare qualcosa – in un modo diverso dalla violenza sull’altro uomo.

    Ci sopravviverete, se non vi faremo fuori prima, ne sono sicuro: non serviamo a un cazzo e quello a cui serviamo lo sapete fare comunque meglio di noi, lo dico sempre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...