Pubblicato il

Vorrei avere una linea sottile dentro.

Come il capo di un gomitolo.

E tirarla piano per srotolare tutto. Fino alla fine.

Per poter dire: “Vedi non c’è rimasto più nulla?”.

E’ solo un filo che raggomitolato sembra avere una consistenza diversa.

Ma è solo un filo. E io posso sfilarlo.

Eppure non ci riesco.

Non ci riesco o non voglio?

 

Annunci

14 risposte a “

  1. marco

    Nel contesto del tuo post e del sentimento che volevi esprimere, l’immagine del filo è molto romantica, esprime quasi un desiderio d’amore!
    A me personalmente le immagini di un filo che tira o che si esaurisce mi danno molta angoscia, e mi fanno pensare alla morte, o all’eternità (che forse poi, sono la stessa cosa?); da piccolo mi capitava a volte chiudendo gli occhi immaginavo una linea come una corda in mezzo al cielo, che tirava fortissimo da tutti e due i capi all’infinito, e provavo un grande malessere interiore

    • Eeehh Marcomarcomarco… Credo di aver conosciuto 579 “Marchi”. Ma è un nome cui sono molto affezionata, perchè è il nome del mio ex cui voglio più bene.
      Tu mi cresci troppo in fretta. Che te sei preso?
      Te vedo sà, che guardi “oltre”.
      Mi piacerebbe darti una risposta. Ma nun se pò.

  2. randagia1

    o perché ci sono tanti nodi che inceppano?
    mica si arrotola in modo lineare il filo nel gomitolo…spesso

  3. So che c’è ma non so dov’è ne esattamente come sia..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...