Pubblicato il

Domani la ricoverano. Ancora.

E’ arrivato il momento dell’intervento. Due dita di meno. Risolutivo? Non si sa.

Non si sa mai niente con certi mali. Non si è mai saputo niente da che esisto. Per questo vivo con la costante e concreta consapevolezza dell’incertezza del tempo e dell’esistenza.

Per le donne della mia famiglia le amputazioni sono una tradizione: va osservata scrupolosamente. Mia nonna metà gamba, mia madre metà piede e ora due dita di una mano.

Sarà per questo che ho tanto amato Lo Zoo di Venere?

Mia mamma è un muro di granito. Impossibile da attraversare, si può solo interpretarne la superficie.

– Ti dispiace? –

Sembra una domanda inutile, lo so. Ma non lo è affatto.

C’è un po’ di tristezza nella voce – Sono ancora qui, respiro, parlo, vedo e cammino. Dovrò solo capire come riuscire a fare le cose – Un muro di granito.

– Forse non dovrei partire –

– Non servirebbe a nulla –

E’ quel “non servire a nulla” che è l’incubo ed allo stesso tempo il risveglio salvifico. Se non l’avessi perdonata sarebbe tutto più semplice per me.

Vorrei piangere, per la stanchezza. Ma sono talmente stanca da non riuscire nemmeno a piangere. Sono talmente stanca da rimanere appesa. Alla solita incertezza, interpretata stavolta con lo sguardo rivolto ai miei occhi.

Devo ripeterlo ancora, ma con il punto interrogativo.

Quanto dolore ha visto la mia pelle?

Annunci

11 risposte a “

  1. Tanto dolore nelle parole……….mi spiace molto………meo

  2. marco

    Vedrai che passerà anche questa.. coraggio

  3. gelsobianco ⋅

    C’è più che dolore nelle tue parole, Tilla!

    Ti auguro di riuscire almeno a piangere!

  4. Un'allegra ragazza morta ⋅

    Ti abbraccio forte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...