Pubblicato il

Un paio di giorni da invasata e mi sono persa.

Tra l’ospedale, la banca, i dollari, che cazzo mi porto e ancora non lo so, l’ospedale, pagare cose, scrivere altre cose, l’ospedale, il telefono, la commercialistademmerda, il che palle.

Con l’indecisione emotiva tra il sentire il dolore per il dolore, la gioia per la partenza, il terrore per la partenza e l’innamorarmi.

Ed io che non so mai rinunciare a niente, fossi matta, ho scelto tutto. Facendo male ogni cosa. Ho sofferto male, gioito male, mi sono impaurita male e mi sono innamorata pure peggio. Fantasticatilla!

Più che una partenza sarà una vera fuga. Da tutto.

Che per colpa di sto posto non solo m’è sorto l’incubo uotsap, che mi sento sempre osservata, ma mo pure scaip chediomefulmini! Mai più! Perchè mi lascio convincere così facilmente? Curiosità del cazzo.

E poi c’è il solito casino di gente. Chi va, chi viene. Chi scompare e chi riciccia.

Non che me ne curi ormai molto. Tutta la mia vita è stata così.

A me è sempre bastato rimanere lì immobile, sulla mia poltroncina in platea a guardare gli spettacoli altrui. Attori formidabili. Solo i copioni un po’ triti e ritriti. Dovrei scriverli io i testi, ci sarebbe un po’ più di brio, di stravaganza, di eccentricità. Che l’andare e il tornare non fa stravagante, fa “che palle”.

Non so nemmeno bene che giorno sia oggi. O ieri?

E rimango sul filo di un rasoio di parole che se mi sbilancio troppo mi viene il melenso e l’occhione incantato sul bello. Quindi cerco di darmi un tono e tossicchio facendo la vaga.

Vaghissima.

Mi sa che un po’ di amichetti-ette-etti-ette di sto posto mi mancheranno quando sarò a 9 ore di fuso orario di distanza.

Se mai ci arrivo.

 

 

 

 

 

 

Annunci

16 risposte a “

  1. poetella

    tillaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!
    (c’arrivi, c’arrivi…)
    sapessi come a un po’ di amichetti-ette-etti-ette di sto posto je mancherai te!
    Sapessi!

    Però, bello, no?
    Se una cosa te manca vor di’ che te piace!
    E so’ così poche le cose che te possono piace’…
    che se ce ne sta una in più…mejo!
    No?
    (quanno torni?)

  2. bakanek0

    Mia adorata, mi tengo allenata facendo mille cose, per abituarmi alla tua lontananza. Tu mi mancherai, e non ho nessuna remora a dirlo al mondo.

  3. gelsobianco ⋅

    A me mancherai tu, Tilla!

    Aspetterò trepidante il tuo raccontare i casini che combinerai.
    A fine agosto!

    Le valgie, ora, sono più che un tuo intenso pensarle?;-)

  4. cavallogolooso ⋅

    arrivederci! e … godi!!! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...