Pubblicato il

Il concetto dell’esperienza vissuta. Passata. Ma solo come esperienza.

Che però messo diversamente è “attraversare” il tempo o lo spazio.

Il concetto del futuro probabile, possibile.

Che però messo diversamente è il “sapere (fare)”, l'”essere in grado di”.

Il concetto dell’azione compiuta e finita.

Ma anche e soprattutto il concetto del cambiamento nella situazione.

Ma anche un bel “più” dopo un imperativo negativo.

E il verbo dell’esistenza.

Che è anche una particella. Ma è anche il modo per indicare un’azione che sta avvenendo in quel momento. Che però la puoi indicare anche con 正.

O anche con 正在.

E vabbè allora quale devo usare? “La prima è più forte”. Che significa che è più forte? “E’ più forte e basta. Non devi farti domande”.

Ma io sono abituata a partire sempre da una domanda.

“Abituati al contrario. Non farti mai domande, prendilo così com’è e poi le risposte arrivano da sole. Dopo. Se ti fai domande ora, non lo capirai mai. E ci saranno cose che non capirai mai comunque”.

Si può dire così “….”? E’ giusta così “….” una frase?

Ci pensano. “Dipende”. Da che? “Dal contesto”.

Tutto dipende dal contesto. Tutto.

Meglio non farsi domande.

 

Annunci

9 risposte a “

  1. poetella

    e mo…pure gli ideogrammi cinesi…
    (se chiameno così?)
    (ah, scusa. Niente domande)

    Insomma…i pupazzetti cinesi. Ecco.
    Carini!

  2. Bellissimo.
    Specie per chi sa che la Cina è qualcosa che nemmeno ci immaginiamo noi.
    Gli ignoranti.

    Un giorno magari spiega i due ideogrammi di Cina. O di libertà , cambiamento, crisi.
    La parola È la risposta.
    Perché l’uomo è stolto.

  3. marco

    Il cinese si che è multitasking : ) La flessibilità e l’elasticità sono grandi doti.
    Che tutto dipenda dal contesto o meno può anche essere una scusa, ho sempre attribuito ai contesti “colpe” che magari non erano mie. Il contesto nella lingua invece è qualcosa da cui imparare.
    E’ vero, inutile aspettarsi qualche risposta prima della domanda; meglio continuare a farsele senza sapere la risposta impossibile, oppure non farsele proprio

    • In teoria non bisogna porsele. Oppure porsele (che brutto “porsele”, me fa cacofonico) così, come un pensiero fugace, senza cercare la risposta.
      Ti sei contraddetto da solo sul contesto. Mamma mia come te sfugge la logica. Che filosofo sei???

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...