Pubblicato il

Voglio bene.

Ma a chi?

Ma un po’ a tutti.

Ci sono dolori che si sommano a dolori che si sommano a dolori.

E mi sembra quasi un vago deja vu.

Un po’ come quando non sai bene dove guardare perchè voltandoti trovi sempre la stessa immagine e ti domandi dove andare a cercare un colore, una luce.

Ha tutto un po’ lo stesso sapore di fine.  Ti vien da pensare che non ci siano più le cose buone di una volta, il pomodoro che sapeva di pomodoro, il basilico che profumava di basilico. No, tutto ha lo stesso sapore di fine.

E’ tutto coltivato in serra, inautentico. Non prende il vero sole, la vera pioggia.

Non c’è il vero vivere, il vero amare, il vero capire, il vero volere. Sono in serra anche quelli.

Io cerco di farmi dei bei vasetti di vero. Semino, trapianto, curo. Ci parlo con le piante, trasmetto il mio amore e i miei sorrisi. Cerco di dare tutto il possibile alle mie piantine di vero.  Ma non basta. Non mi crescono bene. Sbaglierò il concime? Forse apprezzano di più la merda. Mi sa di sì.

Solo il dolore, per la miseria, ha sempre quel gusto forte, intenso. Un po’ anche la delusione, ma pure quella, ormai, la trovi fuori stagione: preannunciata.

Facciamo una bella insalata mista di dolori. Quale sarà l’aroma predominante?

Vuoi scommettere che anche quella, alla fine, saprà solo di fine?

Ho un attimo bisogno di.  Giusto un attimo un attimo. Velocissimo. Perchè amo la condivisione: della gioia, delle risa, delle incazzature, delle riflessioni, dei ricordi. Ma mai quella del dolore. Soprattutto sommato al dolore.

Annunci

31 risposte a “

  1. poetella

    beh…fa gniente se nun hai risposto ar sms…
    c’avevi i tuoi motivi…
    😦

  2. bakanek0

    It’s the Heart’s filthy lesson
    Heart’s filthy lesson
    Heart’s filthy lesson
    Falls upon deaf ears

  3. Kiu Kuras ⋅

    Mi vengono i brividi a leggerti, perché mi par di leggermi.
    Ma l’hai scritto tu di me, la cosa non mi turba più.
    Il dolore arriva per ricordarti che sei viva.
    Un po’ come quando te lo mettono nel…

  4. stefano ⋅

    Ma soprattutto : Perché ?
    sto cazzo di dolore, di quasi perenne puzza di rancido, di attesa di una fine ?
    eppure esiste qualcuno che piange senza sapere nulla del dolore. Mah !
    Cazzarola, hai voglia aprire ogni tanto i vasetti, finche se ne hanno….
    Vabbè, ma oggi c’è il sole.

    • Stefano Il Misterioso, hai centrato un punto interessante: “eppure esiste qualcuno che piange senza sapere nulla del dolore”. Ecco, domandarsi perchè lo faccia e diffidare, perchè spesso e volentieri sta cercando di buttartelo in der posto.

  5. harahel13

    pochi ormai quelli che apprezzano i vasetti di vero.
    molti quelli che riescono a seminare solo dolore in giro.

    ci vorrebbe un buon antidolorifico.

  6. momix

    c’è già un sacco di gente (vera)
    su marte

    è la ground control che non riceve Tom
    non viceversa

  7. mi hai toccata altra me, altra te e poi david alla come colonna sonora delle tue parole…perfetto!!

    • Altra me te lo sussurro, ma già lo sai, altra te, io prima o poi qualcuno lo sgozzo con un taglio netto e con il sangue ci ridipingo il mobiletto del bagno….

      • e io quel giorno ti coprirei di adulazioni per il tuo saggio comportamento sociale! quanta mobilia ci sarebbe da rinnovare..di colore 😉
        e poi beh…visto che sono l’altra te ti fornire un valido alibi, tu non eri lì ma eri qui!!

  8. marco

    Mi piace l’idea di delusione e di fine preannunciata: come se tutto fosse già scritto dal destino, però si sente per primo in noi, dentro.
    Volere bene a tutti è una condanna, ma in fondo è la cosa migliore per scappare dalla fine no? (so che non ti piacerà il verbo “scappare”)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...