Pubblicato il

Lunedì, ventone freddolino, ansietta pre-intervento, ennesima visita in ospedale, vita eternamente sospesa in ogni ambito, campo e ramo, esseri umani costantemente uguali a sé stessi e non per questione di coerenza (altrettanto scema, comunque), ma per incapacità di essere al di là dei propri limiti strettini strettini e tuttavia protesi verso un ipotetico futuro da vaghi obiettivi, tanto per avere qualcosa a cui pensare, dimentichi del presente che è e del futuro che può anche non essere, parole da sonno immediato alla prima lettera, concetti triti e ritriti, retorica da omini sulla metropolitana con il grigio in volto, sfumature di sbadigli sul pensiero statico, diffusa superbia ormai stantia, stupefacenti certezze fondate su concetti medievali, delicatezza da femmina fragile come un porcospino camuffato da coniglietto indifeso, maschere di merda da dipingere di rosa confetto e, soprattutto, balsamo per capelli americano ormai finito.

m16a4

Annunci

32 risposte a “

  1. poetella

    Merda…
    altro balsamo…!?

  2. bakanek0

    Il rosa confetto ingentilisce ogni genere di letame. Davvero kawaii.

  3. harahel13

    di tutto ciò quello che mi colpisce di più è l’arma! 🙂 che bel lunedì

  4. rodixidor

    Migliori auguri di una buona settimana necessitano

  5. Tilla, cara, ora so cosa regalarle a Natale! Mirino a infrarossi (di notte è la morte sua…) e doppia confezione di munizioni. C’ho l’esperto, mi consiglierà.
    (Qualche giorno fa a Shangai è piovuta merda, era forse un presagio per noi?! Sapesse qua che lunedì di gioia, ehhh).
    Stia bene.

    • Germoglia, ha presente quella foto che mi inviò del fossetto gigantone in mimetica?
      Oh lei non sa come io l’abbia conservata con devozione.
      Lo invidio!

      Non saprei, dentro casa mia piove merda da quel dì!

  6. Michele

    ma era un balsamo prodotto dalla colt?

  7. Continuo a preferire le armi da taglio.

    • E’ che quando ne devi far fuori parecchi con l’arma da taglio ci fai un piffero. Poi la lama crea intimità, è per altri casi, per altre situazioni. Che non disdegno affatto comunque.

      • Condivido, un mitragliata ha il suo bel perché. Adoro la scena di Alien, mi pare il secondo, una soldata ah ah ah bello soldata, ha una mitragliatrice enorme sorretta da due braccia grossissime e spara, spara, spara…
        Ma il piacere di una lama nelle carni ….

  8. liù ⋅

    Molto carina la mitraglietta ,la preferisco alle armi bianche che mi fanno un sacro terrore!
    Un bacione Tilly♥
    liù

  9. Kiu Kuras ⋅

    Devo mettermi in pari.
    Porca puttana odio non avere tempo.
    La parola intervento mi turba.
    Il fucile no, i fucili mi ispirano simpatia.
    Come i cimiteri, calma.

    Ti aspetto.

    • Se ti ispirano simpatia i fucili, noi si va d’accordo.
      Ma mi sa che il concetto in questione fosse già abbastanza chiaro.
      Ce li hai ancora i confetti?

      • Kiu Kuras ⋅

        No, li ho finiti e il mio umore ne risente pesantemente.
        Le patatine alla paprika non fanno lo stesso effetto.

        Concetto chiarissimo, cherie. 😀
        Alla fine si abbaia e non si morde, almeno da queste parti.

        (anche se un morsetto ogni tanto te lo darei… :*)

        E’ che guardo le foglie rosse sull’erba verde e mi sale sta voglia di calore/trapunta/cioccolata calda/coccole…

        Spero mi passi in fretta sta malattia.

      • Sono ben consapevole della circostanza che proprio la distanza (affettiva e fisica) e l’anempatia ci consentirà di amarci sino alla fine dei nostri giorni.
        Ma, ove tu capitassi da Roma, da quel dove che non conosco, almeno una cazzo di cioccolata calda te la posso pure offrire.
        In caso mi maschero da capo a piedi, per restare nell’anonimato meraviglioso.

      • Kiu Kuras ⋅

        Ed io sarò felice di assaporare, insieme al tuo aroma di cannella, il gusto aromatico della cioccolata. Sarò. Non sarei. Segnatelo.
        (Te sai di cannella e zenzero nei miei sogni, boh…)

  10. TADS

    fantastico,
    hai dipinto la “differenziata”,
    le scorie dell’umanità e la necessità di “pulire”

    TADS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...