Pubblicato il

T’attraverso schiacciandomi i passi sul riflesso bagnato del selciato che mi  sono lastricata.

Risuona l’overture scalpitante delle mie maschere facete, scandendomi il tempo esatto.

Distratta biscroma in  fff che declina su cadenze e sgambetti di un metronomo guercio e scorretto.

Eppure è sull’andante di una visione collaterale, ai margini, fuor di pentagramma, che lo sfz va annaspando ancora, sotto la spinta bemolle di uno sguardo ben assestato.

Protendo un sol che, crescendo con immensa legatura di valore, sorga su questa acciaccatura e aggiunga mordente alla nuova fioritura dei miei battiti.

Ho glissati lunghissimi e scivolosi, passeggiati nel minuetto dei sorrisi e dei perchè muti, ma è sotto l’ombra di un mughetto tremolo che si occulta il profumo di una verità precipitata in chiusura.

Dammi una chiave.

Ma che sia quella giusta.

Annunci

38 risposte a “

  1. diamanta

    sempre più intimista, ma seppur non comprendo il senso comprendo l’emozione, ed è bella e intensa come te

  2. rodixidor

    No, la spinta del bemolle no !

  3. In questo momento per me sarebbe importante anche il mio solo solfeggio.
    Chè prima di suonarmi sarebbe utile imparare a leggermi in mezzo al pentagramma.
    Grande bacio Tilla!

  4. bakanek0

    quel selciato bagnato ha lastricato la nostra memoria.
    cammino sullo spartito che scrivi e giungo al profumo di mughetti: dignitoso, lieve, vero.
    la lacrima di maschera triste non si cancella.

  5. Mia Regina dello Spartito, cosa posso dire che tu, nel tuo testo, non abbia già musicato? Le mie mani si muovono a tempo dispari e controtempo, riempiendo di filler gli spazi lasciati vuoti dalle note mute. E dove riposava la chiave di violino, tu mettevi il bemolle.
    Dove tu mettevi i 4/4, io, umilmente, rispondevo in 7/8…

  6. rideafa.

    verità precipitata in chiusura è di una ficheria indicibile.

    ne sono affascinatissima.

    ficheria è poco serio come aggettivo, dici?

  7. giacani

    No, ma il vero tocco di classe è il giustificato del testo…insuperabile!

  8. firesidechats21 ⋅

    Un po’ mi ricordi D’Annunzio.

  9. Anch’io vorrei una chiave… per capire…
    Nicola

  10. Topper

    L’ho sempre detto che i musicisti acchiappano tantissimo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...